La chirurgia oftalmica si occupa delle patologie oculari che non possono essere trattate medicalmente. Le principali operazioni chirurgiche che vengono efettuate presso la Clinica Veterinaria S. Eusebio sono:

Blefaroplastica

Chirurgia correttiva della palpebra indicata nel trattamento di patologie come:
Entropion: patologia congenita caratterizzata da una intrarotazione del bordo palpebrale che provoca congiuntiviti e cheratiti ricorrenti.
Ectropion: patologia congenita caratterizzata da una innaturale estroflessione delle palpebre che provoca congiuntivi ricorrenti.
Neoplasie palpebrali.

Flap congiuntivale

Trattamento chirurgico che favorisce la riepitelizzazione della cornea indicato in caso di ulcere corneali, molto frequenti nel cane e nel gatto e caratterizzate da una ferita sulla cornea che non guarisce a causa della mancanza di vascolarizzazione.

Riposizionamento ghiandola di Harder

Trattamento chirurgico delle forme di iperplasia della ghiandola della terza palpebra che consiste nel creare una nuova tasca nella quale viene riposozionata.

Facoemulsificazione del cristallino

Tecnica chirurgica che tramite l’utilizzo di un macchinario dedicato (facoemulsificatore), permette la frammentazione  e contemporanea aspirazione del cristallino. Al termine viene inserito un cristallino artificiale. È indicata in patologie quali:
– Cataratta:
patologia caratterizzata dall’opacizzazione del cristallino. Le cause sono principalmente il diabete e la senilità. In passato questa malattia veniva considerata un deficit poco importante per il cane, poiché si diceva che potesse compensare con l’olfatto. In realtà la vista, per il cane come per l’uomo, rappresenta un organo di senso fondamentale, tanto che  i pazienti sottoposti a chirurgia del cristallino recuperano insieme alla vista la vitalità che sembrava persa.

Condividi questa pagina

FacebookMore...