La maggior parte dei deficit neurologici periferici derivano da protrusioni ed estrusioni dei dischi intervertebrali (ernia discale). Le manifestazioni variano dal dolore durante la deambulazione fino alla completa paralisi motoria. Una rapida chirurgia può permettere il completo recupero delle funzioni motorie. Una volta accertata la diagnosi e perfettamente localizzata la sede della lesione discale tramite mielografia  (o tac e risonanza eseguite in strutture esterne d’appoggio), si esegue la chirurgia decompressiva del midollo spinale. In base alla localizzazione della lesione si effettua l’intervento chirurgico appropriato:

  • Emilaminectomia laterale per le estrusioni discali toraco-lombari;
  • Slot ventrale per le estrusioni cervicali con eventuale stabilizzazione vertebrale.

 

In neurochirurgia il post operatorio ha un ruolo fondamentale per il recupero delle funzioni motorie. Per questo motivo il nostro protocollo prevede l’ospedalizzazione del paziente nei primi giorni successivi alla chirurgia per evitare ogni possibile trauma spinale. Una volta superata questa prima fase si procede alla fisioterapia riabilitativa tramite esercizi manuali e attrezzature che sostengono l’animale durante il recupero della deambulazione.

FacebookMore...